Salta al contenuto Salta al Footer
ORARI DI APERTURA DAL 1 MARZO AL 3 NOVEMBRE: 9-19.
ORARI DI APERTURA DAL 1 MARZO AL 3 NOVEMBRE: 9-19.

Avignon Festival

Fondato nel 1947 da Jean Vilar, il Festival d'Avignon è oggi uno dei più importanti eventi internazionali di spettacolo dal vivo contemporaneo. Da oltre 75 anni, ogni estate nel mese di luglio, Avignone si trasforma in una vera e propria città teatrale.

Il Festival d'Avignon rappresenta 75 anni di universalismo al servizio del patrimonio culturale e della creazione contemporanea. 75 anni di confronto tra arte e realtà sociale. 75 anni di un progetto politico ed estetico che osserva le grandi metamorfosi della performance dal vivo e, attraverso di esse, la diversità e la complessità del mondo.

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, la Cour d'honneur del Palazzo dei Papi ne è la culla, quando il Festival d'Avignon occupa ormai più di 30 luoghi della città e della sua regione: palestre, chiostri, cappelle, giardini, cave, chiese… Oggi il Festival accoglie ogni anno 120.000 spettatori e propone più di 400 eventi. (spettacoli, dibattiti, incontri, letture, proiezioni).

Essere il luogo d'incontro internazionale della creazione teatrale, il felice connubio tra memoria, storia, patrimonio e futuro, sperimentazione e; accentuare la presenza territoriale; rendere l'ecologia una preoccupazione prioritaria e promuovere l'accessibilità in tutte le sue dimensioni: questi sono gli assi principali della gestione di Tiago Rodriguez in testa al Festival da settembre 2022.

Nel 2013 è stato inaugurato il FabricA, il primo spazio appositamente progettato per il Festival. Luogo di residenza dell'artista durante l'anno, ospita una sala delle stesse dimensioni del palcoscenico della Cour d'honneur e permette di intensificare il lavoro di sensibilizzazione dello spettacolo dal vivo che il Festival porta a tutte le platee.

La formazione sarà annunciata a marzo 2023./

Nel settembre 1947, su invito di René Char e della coppia Zervos, Giovanni Vilar presenta tre creazioni in tre luoghi ad Avignone per « Una settimana di arte drammatica '. Nella Cour d'Honneur del Palazzo dei Papi, allestita per l'occasione, il Teatro Comunale e il Frutteto Urbano V, sarà rappresentato uno Shakespeare quasi sconosciuto all'epoca in Francia, Richard II ; La storia di Toby e Sara di Paul Claudel; e La terrazza di mezzogiorno, opera seconda di Maurice Clavel.

la " Settimana dell'Arte proseguì fino al 1954, quando la manifestazione prese il nome di Festival d'Avignon. 

Settimana dell'arte ad Avignone

Buono a sapersi

Creato subito dopo la morte di Jean Vilar nel 1971, su iniziativa del suo più stretto collaboratore Paul Puaux, e con il sostegno della BNF e della Città di Avignone, il Casa Jean Villar è oggi un luogo di memoria e risorse, ma anche un luogo vivo che ospita tutto l'anno mostre, eventi e incontri per perpetuare il progetto di democratizzazione culturale portato avanti da Jean Vilar e dal TNP.

>> MAISONJEANVILAR.ORG

Icona

Chiusura anticipata il 19 giugno

A causa del passaggio della Fiamma Olimpica il 19 giugno ad Avignone, il monumento chiuderà alle 18 (le biglietterie chiudono alle 17). Grazie per la vostra comprensione.

Per saperne di più
Bem-vindo
Prenota
Visita
Diaro
Fare un dono
×